Luglio 28, 2021

Ristrutturazione edilizia e accesso al credito: meglio richiedere un mutuo o un prestito?

Moltissime famiglie italiane, incentivate dagli importanti sgravi fiscali, hanno valutato la possibilità di ristrutturare e apportare modifiche e migliorie alla propria abitazione, ma non tutte le famiglie potevano disporre della somma di denaro necessaria a questo scopo.
Luglio 28, 2021

Ristrutturazione edilizia e accesso al credito: meglio richiedere un mutuo o un prestito?

Moltissime famiglie italiane, incentivate dagli importanti sgravi fiscali, hanno valutato la possibilità di ristrutturare e apportare modifiche e migliorie alla propria abitazione, ma non tutte le famiglie potevano disporre della somma di denaro necessaria a questo scopo.

Il biennio 2020-21, oltre a essere caratterizzato dalla pandemia da Covid-19, lo potremo ricordare per gli enormi incentivi fiscali per le ristrutturazioni edilizi e per la ricerca di una migliore efficenza energetica delle nostre abitazioni.
Moltissimi italiani hanno infatti approfittato dei vari bonus ristrutturazione al 50%, bonus riqualificazione energetica al 65% fino all’ecobonus al 110%. Senza addentrarci nelle differenze tra i vari incentivi proviamo a capire come le famiglie italiane hanno affrontato queste spese e come hanno fatto accesso al credito.

 

Moltissime famiglie italiane, incentivate dagli importanti sgravi fiscali, hanno valutato la possibilità di ristrutturare e apportare modifiche e migliorie alla propria abitazione, ma non tutte le famiglie potevano disporre della somma di denaro necessaria a questo scopo.

 

Prestito o Mutuo? Come scegliere?

La risposta a questa domanda non può essere univoca per tutte le situazioni, dipende da molti fattori come l’importo totale della spesa da sostenere, la capacità di rimborsare una rata mensile più o meno impegnativa, l’età del richiedente.
Il prestito personale è uno strumento finanziario con il quale si può erogare al massimo 75.000€ con un ammortamento massimo di 10 anni e, al contrario di un mutuo, non viene richiesta un’iscrizione di ipoteca. Il prestito personale però, visto che ha come sola garanzia la firma del richiedente, ha un tasso di interesse più alto rispetto al mutuo.
Di contro invece con il mutuo si devono sostenere dei costi accessori importanti come le spese notarili, ma è possibile utilizzare una durata del finanziamento più lunga e con un tasso di interesse inferiore. Per accedere a un mutuo però la documentazione da dover raccogliere è più complessa rispetto a quella di un prestito personale e la procedura è più lenta, più buracratica.

 

Per valutare con attenzione i pro e i contro di ogni situazione il consiglio è quello di rivolgersi a un consulente accreditato di Che Quinto che, con la massima professionalità, può guidarti nella scelta migliore tra i vari prodotti.

 

 

    Nome*
    Telefono*
    Data di nascita*
    Importo Richiesto*

    Cognome*
    Email*
    Provincia*



    Cliccando "Conferma Dati" dichiaro di aver letto e compreso l'Informativa relativa al trattamento dei miei dati personali fornitami ai sensi dell'art. 13 del Reg. UE 679/2016 ed autorizzo Avvera S.p.A. a trattare i miei dati personali al fine di riscontrare la mia richiesta di ottenere informazioni circa i prodotti/servizi di Avvera e delle Società del Gruppo Credem tramite Che Quinto Srl, con le modalità ivi descritte.


    Do il consensoNego il consenso


    Richiedi un preventivo

    Una valutazione gratuita e veloce

    Compila il form per ricevere una pre-valutazione della tua richiesta. Il nostro team risponderà il prima possibile per informarti sulla migliore condizione di accesso al credito.

    Richiedi un preventivo

    Una valutazione gratuita e veloce

    Compila il form per ricevere una pre-valutazione della tua richiesta. Il nostro team risponderà il prima possibile per informarti sulla migliore condizione di accesso al credito.

      Nome*
      Telefono*
      Data di nascita*
      Importo Richiesto*

      Cognome*
      Email*
      Provincia*



      Cliccando "Conferma Dati" dichiaro di aver letto e compreso l'Informativa relativa al trattamento dei miei dati personali fornitami ai sensi dell'art. 13 del Reg. UE 679/2016 ed autorizzo Avvera S.p.A. a trattare i miei dati personali al fine di riscontrare la mia richiesta di ottenere informazioni circa i prodotti/servizi di Avvera e delle Società del Gruppo Credem tramite Che Quinto Srl, con le modalità ivi descritte.


      Do il consensoNego il consenso